La Farina di Basalto® per trattamento fogliare sull’ulivo nasce da una serie di osservazioni e sperimentazioni fatte utilizzando un prodotto specifico per la distribuzione in dispersione acquosa, a percentuali definite, sulla chioma della pianta.

Questo trattamento, utilizzato con successo nella protezione dalla mosca dell’olivo (Bactrocera oleae), ha parallelamente mostrato notevoli vantaggi nello sviluppo vegetativo della pianta stessa. La struttura vetrosa del basalto, infatti, facilita il rilascio ai suoi tessuti attivi dei macro e micro elementi minerali in essa contenuti, affiancando all’azione di protezione quella nutrizionale durante tutte le fasi vegetative.

Questi trattamenti, oltre a supportare la pianta durante la stagione e garantendo disponibilità di nutrienti che migliorano la fotosintesi, l’induzione fiorale, la maturazione dei frutti, rendono la pianta anche meno suscettibile ad altre malattie. Infatti, si sono visti notevoli miglioramenti dall’utilizzo della Farina di Basalto per occhio di pavone (Spilocaea oleaginea), rogna dell’olivo (Pseudomonas savanastoi) e attacchi di tignola.

LA COLTURA DELL’ULIVO

L’ulivo (Olea europaea L., 1753) è una pianta sempreverde nota fin dall’antichità per il prodotto finale che se ne ricava, l’olio d’oliva, che è alla base della dieta di moltissimi Paesi del mondo come quelli del Mediterraneo e in costante aumento in nazioni come Stati Uniti, Giappone, Russia e Brasile. Tra i Paesi europei, in Italia, 9 famiglie su 10 consumano olio d’oliva tutti i giorni e sono presenti 47 olii Dop/Igp riconosciuti dall’Unione europea con 533 diverse varietà di ulivo e una stima di 250 milioni di piante presenti sul territorio nazionale (fonte Coldiretti).

La maggior parte delle varietà di ulivo sono state selezionate per le proprietà organolettiche e salutistiche che conferiscono all’olio che se ne ricava, altre varietà sono specifiche per un consumo diretto della drupa e altre ancora hanno duplice attitudine.

Intervenire tempestivamente con i trattamenti di Farina di Basalto durante le varie fasi fenologiche, come in tutte le piante coltivate del resto, è di vitale importanza per garantire una produzione costante e di qualità.

Momento molto importante per il primo trattamento con la Farina di Basalto per la nuova stagione, è la fase di post raccolta, quando la pianta si prepara al riposo vegetativo (che coincide con il periodo mediamente più freddo). In questa fase, il trattamento aiuta la pianta a rispondere allo stress da raccolta e a risarcire le ferite, per poi prepararsi, con una adeguata induzione fiorale, alla stagione successiva.

Alla ripresa vegetativa, che coincide con il periodo di febbraio o marzo a seconda delle latitudini, si ha la differenziazione a fiore delle gemme sui rami di un anno, seguita da attività vegetativa che culmina in piena primavera con il pieno sviluppo delle infiorescenze, mignole in ulivo, che si aprono successivamente dando luogo alla fase di fioritura e conseguente impollinazione.

Quest’ultima, avviene ad opera del vento, si definisce impollinazione anemofila, per questo motivo la funziona principale della fioritura è quella di produrre molto polline, ma la percentuale di fiori che daranno origine a un frutticino è relativamente bassa, generalmente intorno al 2%. L’allegagione è una fase cruciale del ciclo, facilmente influenzata dalle condizioni microclimatiche sia prima che durante la fecondazione dei frutticini.

Passato il periodo dell’allegagione inizia l’accrescimento dei frutti che dura circa tre mesi, fino all’invaiatura (segnata dal cambiamento di colore) che indica la piena maturazione, momento in cui l’oliva cessa di accumulare olio.

Giunge quindi il momento della raccolta che può differire per diversi fattori ma che tendenzialmente si colloca quando circa il 50% delle olive ha terminato l’invaiatura.

IL TRATTAMENTO FOGLIARE DELL’ULIVO E L’UTILIZZO DELLA FARINA DI BASALTO® TIPO XF

Pensata per il trattamento  fogliare, la  Farina di Basalto® Tipo XF è particolarmente adatta alle varie fasi della olivicoltura sia in termini nutrizionali che di protezione.

Il prodotto riesce a esplicare le sue proprietà e benefici in ogni fase vegetativa della pianta, in quanto le osservazioni  e sperimentazioni effettuate su piante trattate regolarmente hanno evidenziato vantaggi sia per la salute, per il vigore della pianta, ma anche per la produzione.

TRATTAMENTO POST-RACCOLTA DOPO IL RACCOLTO DELLE OLIVE

Utilizzata appena dopo il raccolto delle olive, in trattamento fogliare al 3%, la Farina di Basalto® Tipo XF serve ad apportare quei minerali che contribuiscono alle riserve nutritive per la stagione autunno-invernale e che nel loro insieme porteranno uno stimolo all’ induzione fiorale della stagione successiva.

Trattamenti fogliari in post raccolta aiutano la pianta a superare gli stress e a stimolare la cicatrizzazione dei tessuti impedendo l’ingresso di patogeni nella pianta come il batterio Pseudomonas savanastoi che causa quella malattia comunemente conosciuta come rogna dell’olivo. Altro patogeno che nel periodo autunnale post raccolta può insediarsi nella pianta è un fungo (Spilocea oleagina), conosciuto come occhio di pavone, che predilige l’ambiente umido e le temperature ancora miti di questo periodo. Allo stesso tempo, la pianta con la raccolta perde notevoli risorse con i frutti che vengono asportati, per questo è importante il trattamento con un apporto di minerali equilibrato che danno un segnale biostimolante per la stagione a venire e ripristinano in parte le perdite di macro e micro elementi dovute alla raccolta.

Protocollo di utilizzo post raccolta delle olive:

  • Prodotto: Farina di Basalto® Tipo XF
  • Tipo di trattamento: fogliare
  • Concentrazione: 3% (es. 3 Kg/100 L di acqua)

UTILIZZO DOPO LA POTATURA DELL’ULIVO

Utilizzata appena dopo la potatura, in trattamento fogliare all’1,5%, la Farina di Basalto previene l’insediamento di patogeni fungini e batterici.

Infatti, la Farina di Basalto ha una forte azione cicatrizzante per i tagli da potatura e danni da gelo.

Protocollo di utilizzo post potatura dell’olivo:

  • Prodotto: Farina di Basalto® Tipo XF
  • Tipo di trattamento: fogliare
  • Concentrazione: 1,5% (es. 1,5 Kg/100 L di acqua)

TRATTAMENTO DURANTE LA RIPRESA VEGETATIVA DELL’ULIVO

Utilizzata durante la ripresa vegetativa, la Farina di Basalto® Tipo XF per trattamento fogliare, apporta quei minerali che occorrono per la fase di risveglio vegetativo, la differenziazione a fiore, il sostegno di nuovi germogli.

Protocollo di utilizzo per la ripresa vegetativa dell’ulivo:

  • Prodotto: Farina di Basalto® Tipo XF
  • Tipo di trattamento: fogliare
  • Concentrazione: 1,5% (es. 1,5 Kg/100 L di acqua)

TRATTAMENTO DURANTE IL PRIMO STADIO DI ACCRESCIMENTO DELLA DRUPA

L’utilizzo della polvere di basalto durante la prima fase di accrescimento della drupa, agevola l’ingrossamento dei frutticini in via di sviluppo e risulta essere il primo trattamento utile in prevenzione della mosca olearia (Bactrocera oleae), risultando quindi un forte alleato in olivicoltura soprattutto a seguito del divieto di utilizzo del dimetoato.

È consigliato effettuare il primo trattamento in prevenzione alla mosca olearia nella prima fase di accrescimento dei frutticini, sebbene la mosca non sia ancora una minaccia per le olive, così da ottenere una copertura preventiva che inizia la fase di rinforzo della cuticola e di creazione di condizioni inospitali per la mosca.

Protocollo di utilizzo per l’accrescimento della drupa di olivo:

  • Prodotto: Farina di Basalto® Tipo XF
  • Tipo di trattamento: fogliare
  • Concentrazione: 1,5% (es. 1,5  Kg/100 L di acqua)

TRATTAMENTO DURANTE LA FASE DI INDURIMENTO DEL NOCCIOLO

Trattamento successivo al primo accrescimento dei frutticini, a contrasto della mosca olearia e a sostegno dell’ accrescimento del frutto.

Protocollo di utilizzo per l’accrescimento dei frutti:

  • Prodotto: Farina di Basalto® Tipo XF
  • Tipo di trattamento: fogliare
  • Concentrazione: 3% (es. 3 Kg/100 L di acqua)

TRATTAMENTO DURANTE IL SECONDO STADIO DI ACCRESCIMENTO DELLA DRUPA

Sempre a contrasto della mosca olearia, a sostegno della maturazione del frutto e della fase d’inolizione, che coincide con la fase di maggiore accumulo di lipidi nel frutto, si può utilizzare la Farina di Basalto per perseguire questi obiettivi.

Protocollo di utilizzo per l’accrescimento dei frutti:

  • Prodotto: Farina di Basalto® Tipo XF
  • Tipo di trattamento: fogliare
  • Concentrazione: 3% (es. 3 Kg/100 L di acqua)

APPLICAZIONE DURANTE LA MATURAZIONE DELL’OLIVA

Durante il periodo di maturazione la Farina di Basalto continua nella sua funzione di protezione contro la mosca olearia, il sostegno dell’inolizione e agevola l’aumento della componente fenolica dell’oliva.

Protocollo di utilizzo durante la maturazione dell’oliva:

  • Prodotto: Farina di Basalto® Tipo XF
  • Tipo di trattamento: fogliare
  • Concentrazione: 3% (es. 3 Kg/100 L di acqua)

Avvertenza

La quantità di Farina di Basalto® XF necessaria per ciascun trattamento varia in funzione del sesto d’impianto, della grandezza della pianta, del macchinario utilizzato e conseguentemente del volume d’acqua necessario; per questi motivi la dose (Kg/ha) potrebbe subire delle variazioni. Il trattamento deve assicurare una copertura quanto più fine ed omogenea delle superfici vegetative. Si raccomanda di leggere le indicazioni d'uso prima di procedere al trattamento.

Formulato

Farina di Basalto® tipo XF ad uso fogliare


Protocollo d'utilizzo

Riposo autunnale post raccolta 3%
Post potatura 1,5%
Ripresa vegetativa 1,5%
Accrescimento frutti 1° stadio 1,5%
Indurimento del nocciolo 3%
Accrescimento frutti 2°stadio 3%
Maturazione 3%

© 2018 – 2020 Basalti Orvieto s.r.l. | P.I. 01288040668 | Privacy Policy | Contatti

Project by 8be – Inetika Business Unit

Privacy Preference Center